WOP!WEB
2022-07-02 13:29:35 CEST
Utenti registrati: 21.580
Servizi attivi: 38.582
 


I NOSTRI SERVIZI


COME FUNZIONA


CHI SIAMO


CONTATTACI
 

WOP!WEB Forum di Discussione

BENVENUTI NEL FORUM DI ESCURSIONANDO
Cerca nei messaggi:

Il tuo messaggio:

Nome: email:
[Registrati o accedi con username e password se vuoi firmare il messaggio con il tuo username, o per poter richiedere le notifiche email sui nuovi messaggi]

[Messaggio dell'utente: MarcoBB]
23 Luglio 2012 10:00 Nome: MarcoBB email: marco.b.b@libero.it
Ciao! Invoco l'aiuto del forum! Qualcuno è a conoscenza o ha mai fatto la "TRAVERSATA" in cresta dei Monti Musi, dal Cadin allo Zaiavor per capirci. Aspetto una risposta!!!

05 Luglio 2011 09:54 Nome: Giovanni email: gantonini38@yahoo.com
Ciao! Ho letto che tra poco la Tabacco lancerà un'applicazione per iphone dove sarà possibile consultare le carte topografiche in formato digitale. Lascio il sito ufficiale del progetto per tutti coloro che possono essere interessati!
http://tabaccomapp.it/
08 Luglio 2011 18:40 Nome: Dorino email: doroma@libero.it
Grazie della segnalazione. Buona Montagna e Felice Vita da Dorino.mandi


23 Giugno 2011 16:00 Nome: Luca email: rifugiochiampizzulon@gmail.com
Avete mai visitato il Rifugio Chiampizzulon di Rigolato ? La calda accoglienza dei nuovi gestori vi proporranno con simpatia e professionalità una cucina semplice ma raffinata, pernottamento in camerata o camerette pulite e ben arredate, una vasta gamma di tè, infusi e grappe, un piazzate curato e fornito di tavolate e sdraio per il vostro riposo da dove scruterete le imponenti vette del Volaia. Le semplici "passeggiate" che si diramano per i sentieri circostanti vi porteranno alla cima del Monte Talm dove potrete godere di una vista a 360° sulla Val Degano e Val Pesarina e potrete far conoscere al mondo la vostra voglia di vivere suonando la Campana della Pace, oppure vi condurranno verso Malga Chiamput dove ammirerete l'alta Val Degano e potrete raggiungere Malga Tuglia che produce ricotta e montasio squisiti, oppure se vorrete, con camminate più impegnative, potrete raggiungere le vette del Siera, Creta Forata e Cimon e visitare i meravigliosi dintorni di Sappada.
Il Rifugio è aperto da metà Maggio a fine Ottobre per fornirvi ristoro dallo spuntare dei primi radicchi di monte al nascere degli ultimi prelibati funghi.
Nel periodo estivo, durante i fine settimana, potrete degustare la grigliata dell'ottima carne del bestiame delle nostre montagne.
I nuovi numeri di telefono per le vostre gradite prenotazioni sono:
366.4066777
335.6750998
Grazie dell'attenzione e vi auguriamo un'estate felice e serena.
Monica e Luca

26 Febbraio 2011 00:07 Nome: dodis francavjch email: liorispolan@gmail.com
i monti friulani sono straordinariamentre suggestivi peccato che si stanno inesorabilmente svuotando dei loro abitanti meditate gente meditate

03 Febbraio 2011 10:00 Nome: matteo email: merlinomatteo@gmail.com
Salve a tutti, sono Matteo. Cerco compagnia per vie ferrate,zona Ud. Ho un ottima resistenza fisica. A presto . 346 3586869

22 Giugno 2010 17:09 Nome: Cosetta email: Cosettap@gmail.com
ciao non sono un esperta escursionista, e volevo qualche consiglio. sabato devo andare in zona tarcento e volevo partire presto la mattina per un giro sui monti. ho letto del monte plagne, sembra bello, ma non trovo niente sull'escursione. Mi sapete dire qualcosa?
grazie

25 Febbraio 2009 19:00 Nome: Dorino email: doroma@libero.it
CAMPAGNA PER LA DIFFUSIONE DELL'ARVA A NOLEGGIO.

Penso che la SICUREZZA in montagna sia la cosa più importante che va oltre tutto. Quindi da questo piccolo spazio web che ho il privilegio di possedere,lancio il mio personale appello ai negozi sportivi e alle case produttrici di ARVA affinchè mettano a disposizione, con la formula "noleggio", degli apparecchi ARVA, affinchè anche chi non ha grosse disponibilità economiche possa ugualmente affrontare delle escursioni in ambienti innevati in sicurezza.


23 Luglio 2008 08:10 Nome: carlo email: pannolino2002@yahoo.it
Ciao, volevo chiedere un aiuto per risolvere un dubbio: il sentiero 645 che si stacca da Sella Nevea per salire al Foran dal muss è indicato sulla cartina tabacco con un breve tratto di ferrata (crocette) mentre su una descrizione di Mazzilis in uno dei suoi testi (sempre precisi e chiari) la circostanza non è indicata. Grazie a tutti per l'aiuto anzi, grazie comunque perchè parlare di montagna è sempre un piacere. Carlo

02 Luglio 2008 23:02 Nome: Cosetta  email: sol.jalisco@tiscali.it
Ciao Dorino o chimi legge. Vorrei iniziare me mio figlio di 8 anni e il mio compagno alla montagna. Non abbiamo grande esperienza e guardando agli itinerari indicai non so quale scegliere. Potete darci un consiglio? Non siamo pappemolli ma siamo anche inesperti. un consiglio da qualcuno di voi cosi' amante della montagna sarebbe davvero apprezzato.
Grazie
Cosetta
03 Luglio 2008 21:11 Nome: Dorino email: doroma@libero.it
Prima di tutto voglio ringraziarvi per aver fatto visita a questo semplice e umile sito. Che dire. Io non sono una persona che mi sento di dare consigli, anche perchè tutti noi abbiamo un modo diverso di andar per monti. Comunque penso che l'Escursione al Rifugio Lambertenghi Romanin e al lago Volaia possa essere un buon inizio. L'escursione ha inizio dal Rifugio Tolazzi ed è molto ben indicata. Mi raccomando cartina al seguito e informatevi sulle previsioni meteo.Grazie ancora per la visita e Buona Montagna da Dorino.


10 Aprile 2008 09:14 Nome: Dorino email: dorom@libero.it
Dov'è andata a finire quella Stupenda Regola Naturale che contradistingueva in senso positivo la Gente di montagna ? Il Fantastico saluto spontaneo che si donava e si riceveva istantaneamente sui sentieri di Montagna. Ora la gente non saluta più. Quasi si vergogna. Forse, invece dovrebbe vergognarsi di qualche cosa altro o forse più semplicemente del fatto che ha abbandonato, per altre stupidagini, questa Meravigliosa e Grande Regola del vivere tra i monti.
14 Luglio 2008 13:49 Nome: carlo email: pannolino2002@yahoo.it
ciao Dorino, reduce dalla mia annuale settimana di montagna, confermo che la Regola esiste sempre, è solo qualcuno un pò strano che la dimentica. Ma non ci sono problemi: un bel salutone fatto per primi e torna la memoria.


04 Marzo 2008 10:45 Nome: Dorino email: doroma@libero.it
CAMPAGNA PER UNA MONTAGNA MIGLIORE.


SPIRITUALITA’ DELLA MONTAGNA PER UNA MONTAGNA MIGLIORE.



- Porgi il tuo saluto ad ogni persona che incontri sul sentiero. Non dare il tempo a chi incontri di farlo per primo.

- Lascia a casa CD-cassette,radio,walkman,mp3. Ascolta la colonna sonora che ti offre la natura.



- Escludi la suoneria al cellulare e usalo solo in caso di emergenza.


- Parlare poco e piano quando si è nella natura sia per non spaventare gli animali, sia per ascoltare il linguaggio delle cose, sia infine per riacquistare una certa pace interiore.



-Vestite con sobrietà :la natura non deve diventare il luogo d’esposizione dell’ultima moda.



- Dimenticatevi la fretta. Prendetevi tutto il tempo che occorre.



- Consumare cibi genuini , nutrienti, in quantità giusta.



- Evitare ogni estirpazione di piante e fiori ed ogni taglio di legna. Per la raccolta di quanto si può raccogliere, attenersi scrupolosamente alla norme emanate dai comuni e dalla Guardia Forestale.



- Riportare a valle ogni immondizia, raccattando anche quelle eventualmente lasciate da altri.



- Mantenere un comportamento educato,rispettoso,solidale e fraterno con tutti i frequentatori della montagna. In caso di richiesta di soccorso si abbandona subito il proprio progetto di escursione e si presta subito aiuto al richiedente.


04 Marzo 2008 10:44 Nome: Dorino email: Bon
RIEMPI LA MONTAGNA DI GENTE.


C’erano una volta , lassù tra nuvole stupende che accarezzavano il cielo quasi a toccare Dio, dei fantastici piccoli paesi scolpiti nelle rocce dei monti. Le loro mura riparavano molte persone, stringendole forte con valori e tradizioni di un tempo, abbracciandole con la ricchezza dell’essenza della vita. Le persone vivevano con piccole grandi cose , disegnando i giorni con la solidarietà dell’essere uniti. Uomini, donne, bambini, anziani scandivano il tempo al ritmo di tradizioni e usanze, nutrendosi delle ricchezze che la natura gli donava e sopratutto Dio era li, in ogni cosa in ogni istante. Poi piano, piano, lentamente quelli che erano i Valori con le lettere maiuscole, lasciarono il posto a convinzioni di comodo legate solamente all’egoismo malato e al disastroso consumismo da inseguire in ogni istante e a ogni occasione. Non bastava più nulla.Il benessere lentamente travolgeva l’anima e tutto diventava stretto. , La fatica veniva schivata e le strade del “tutto subito facilmente”, si intasavano sempre di più. Il sapersi accontentare sapendo gioire delle piccole cose, mano, mano scompariva. E cosi inesorabilmente quei piccoli gioielli scolpiti, culle di mille stupendi battiti, posti tra i magnifici verdi dei boschi e i contrastanti grigi delle rocce delle nostre montagne, rimasero privi dei loro cuori e delle loro anime che ingannati come sempre da falsi ideali e dai valori con le lettere minuscole decidevano di inseguirli . Quei incantevoli paesi diventarono a poco a poco isole deserte, contenitori di silenzi spettrali lasciando scappare quei pochi abitanti che lentamente si lasciarono convincere che il bene era altrove e la scelta di allontanarsi era necessaria. Ma poi un giorno, all’improvviso quando tutto sembrava finito, quando questi paesi stavano già per diventare storia ,nomi da ricordare, quando le ultime calde luci si stavano per spegnere,ecco che degli Uomini chiamati politici , ricaricati nell’Anima dalla Passione e Amore per la Montagna come per magia lavorando senza sosta in una scalata senza eguali, riuscirono a costruire un sistema andando controcorrente , solcando vecchi sentieri disegnati nuovamente da Valori con le lettere maiuscole. Una scalata piena di difficoltà affrontata con tenacia , passione e tanta fatica. Una scalata su di una parete difficilissima, la parete dell’interesse economico. Uomini , prima che Politici, animati dalla volontà di far rivivere nella semplicità la Montagna e tutto ciò che gli stava attorno. Trovarono mille ostacoli, diffidenze, intoppi, scetticismo,ma ridiventando bambini, riuscirono a scalare la parete fino ad arrivare in cima. Lentamente, ma inesorabilmente, riuscirono a creare delle quasi fantascientifiche norme , che permisero ai piccoli paesini di Montagna di ridiventare dei veri quadri della vita. Questi Uomini crearono un sistema che favoriva chi coraggiosamente decideva di iniziare nuovamente la propria vita scegliendo come dimora i paesi di Montagna. Imposero con fermezza che chi avesse intrapreso detta scelta fosse esentato da “grandi tasse”, imponendo piccolissimi contributi, quasi inesistenti. Crearono delle norme che permettevano a tutte le persone che avessero deciso di vivere in quei luoghi , ripopolando la Montagna, di acquistare con facilità e agevolazioni abitazioni e mezzi necessari ad intraprendere qualsiasi attività imprenditoriale o artigianale quasi cancellando uno degli ostacoli più grandi esistenti: la burocrazia. Nel giro di poco tempo imprenditori motivati e seri stabilirono nei comuni interessati a tali benefici e iniziative le loro sedi produttive permettendo alle famiglie di espletare un’attività lavorativa che permettesse loro di vivere ancora nei loro paesi. Anche il settore turistico ne trasse dei benefici vedendo la nascita di nuovi locali ricettivi, bed and breakfast, Alberghi diffusi, “montainturismo” e Rifugi. Tutte attività “detassate” ed agevolate nella loro nascita e nella loro gestione tipicamente famigliare. Le iniziative escursionistiche, motore e ricchezza della montagna, diventarono parte fondamentale dell’economia di detti paesi con la creazione di figure organizzative indirizzate specificatamente alle risorse naturali che l’ambiente montano circostante offriva. In tutto l’arco dell’anno il circondario escursionistico di questi magnifici gioielli montani divenne attrattiva per un turismo specifico attirando sempre di più l’attenzione degli appassionati nella Montagna. Ogni itinerario escursionistico venne valorizzato e pubblicizzato permettendo alle persone di conoscerlo in tutte le stagioni dell’anno. Vennero organizzati in continuazione eventi ed iniziative di alto richiamo mediatico che consentirono di far conoscere questi paesi anche al di fuori della nostra Nazione . Questi paesi che stavano per morire per sempre, grazie al coraggio e alla passione disinteressati di alcuni Uomini politici del nostro paese divennero dei gioielli della natura conosciuti ovunque per le loro particolarità e per la loro storia. In poco tempo e con piccole regole ritornarono a riempirsi con le anime e i cuori di numerose famiglie che avevano deciso di vivere in modo semplice la loro vita rimanendo per sempre nella loro amata montagna .



RIEMPI ANCHE TU LA MONTAGNA DI GENTE!


21 Gennaio 2008 08:58 Nome: stefano email: stefano.tuttino.tele2.it
complimenti per il contributo che ci dai a noi amanti della montagna. non so se sei gia stato a fare il pellegrinaggio Sappada Maria Luggau te lo consiglio grazie
23 Gennaio 2008 10:09 Nome: Dorino email: doroma@libero.it
Grazie per tutti i complimenti che mi fate . Sono il carburante di queste pagine.Mandi e Buona Montagna da Dorino


14 Dicembre 2007 08:16 Nome: Nino email: ninoalpino@alice.it
caro dorino, ottimo lavoro. ho 65anni ma mi difendo ancora bene in montagna. conosco tutto delle nostre carniche e giulie senza dimenticare le prealpi: CERCO UN SOCIO CON CUI CONDIVIDERE LA MIA PASSIONEcon una escursione settimanale ( NO SABATO DOMENICA PERCHé NONNO): puoi/potete aiutarmi mettendomi in contatto con qualcuno?? grazie nino 3488072396

01 Dicembre 2007 15:09 Nome: Dorino email: doroma@libero.it
Per ognuno di noi la Montagna ha un significato importantissimo. Scrivi in questo spazio cosa signisfica la Montagna per te. I tuoi pensieri saranno pubblicati su di un libro che si intitolerà "UNA MONTAGNA DI EMOZIONI"

[Messaggio del moderatore: montagnafriuli]
12 Ottobre 2007 13:17 Nome: Dorino email: doroma@libero.it
SENTIERO DEL PELLEGRINO. DIGLI COSA NE PENSI!

E' di questi giorni la notizia che determinate persone vogliono trasformare in parte o totalmente lo storico Sentiero del Pellegrino che porta al Monte Santo del Lussari. Queste persone vorrebbero apportare delle modifiche o addirittura trasformare totalmente un sentiero di Fede nonchè storico che lega alla Fede tre Popoli. Io una cosa del genere avrei avuto paura anche a pensarla. Tutto questo per far posto ad una pista di sci. Cosa ne pensate e sopratutto dite a queste persone cosa significa per voi questo meraviglioso sentiero che sicuramente avrete solcato in tutte le stagioni e con molta fatica e sudore. Buona Montagna a tutti da Dorino
 1 - 20  precedenti >>
 
 
 
WOP!WEB - Copyright © Itala - P.Iva 12478341006 Condizioni d'utilizzo